stiamo tranquilli…

A Milano censurata una campagna dell’UAAR sul diritto alla libertà di pensiero

0 commenti

A cura di @lawrencehg.

L’Azienza Trasporti Milanesi ha vietato all’UAAR, l’ Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, di affiggere sui mezzi pubblici cittadini una pubblicità che criticava l’imposizione del battesimo e l’iscrizione dei bambini all’ora di religione nelle scuole e rivendicava il diritto alla libertà di scelta. Secondo l’azienda il regolamento interno vieta di affiggere qualsiasi pubblicità a sfondo religioso sui mezzi pubblici in movimento, ma alcune foto sembrano testimoniare una realtà diversa.

Un articolo su left.it parla della questione.

Immagine da Flickr (Cristiano Corsini).


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.