stiamo tranquilli…

Berlusconi o Di Maio?

0 commenti

Ha suscitato molto scalpore la dichiarazione di Scalfari a Dimartedì, quando a Floris ha risposto che se dovesse scegliere chi mandare al governo tra Silvio Berlusconi e Luigi Di Maio sceglierebbe il primo. Il fondatore di Repubblica in un editoriale ha precisato il suo pensiero, ma l’eco della sua dichiarazione ha suscitato diverse reazioni anche all’interno dello stesso giornale. Scrive Michele Serra su l’Amaca:

A differenza del padre fondatore, tra Berlusconi e Di Maio sceglierei Di Maio. […]

Tipo: preferisci morire annegato o bruciato vivo? Tanto vale farlo da subito, e a carte scoperte. Chissà che da questa discussione non rinasca perfino qualcosa di sinistra.

Ma la domanda è solo una provocazione giornalistica o si sta realmente prefigurando un nuovo bipolarismo tra centrodestra e Movimento Cinquestelle e una diversa riedizione del “voto utile”?

Youtrend a commento della “supermedia” settimanale dei sondaggi su AGI afferma:

Il rischio per i democratici quindi, a meno di una netta inversione di tendenza nelle prossime settimane, è che una parte dei suoi elettori possa optare per un ‘voto strategico’ in chiave anti-centrodestra […]. In questo caso il PD si troverebbe schiacciato tra centrodestra e M5S, relegato al ruolo di terzo incomodo in un nuovo bipolarismo.

Lo stesso scenario è oggetto di una risposta di Massimo D’Alema intervistato da Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera

È una legge mostruosa, pasticciata, confusa. Il Pd l’ha voluta pensando che il voto utile ci avrebbe schiacciato; poi in Sicilia hanno visto che il voto utile schiaccia loro. […] Ma se il bipolarismo diventa tra 5 Stelle e il centrodestra […]allora chi non vuole Berlusconi voterà Grillo, e chi non vuole Grillo voterà Berlusconi.

Immagine da Flickr.

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.