stiamo tranquilli…

Cancro: il vaccino testato sull’uomo

0 commenti

A cura di @Goccia.

L’iniezione di quantità minuscole di due agenti immunostimolanti direttamente all’interno di tumori solidi può eliminare ogni traccia di cancro nei topi, comprese metastasi distanti e non trattate. Lo hanno scoperto i ricercatori della Stanford University School of Medicine in uno studio pubblicato su ‘Science Translational Medicine’. L’approccio, spiegano gli scienziati, funziona per numerosi e diversi tipi di cancro, compresi quelli che si presentano spontaneamente […]
Uno dei due agenti è già approvato per l’uso nell’uomo; l’altro è stato testato per l’uso umano in diversi studi clinici, spiegano i ricercatori. E un trial è stato lanciato a gennaio proprio per testare l’effetto del ‘doppio’ trattamento sperimentale nei pazienti con linfoma. Levy è un pioniere nel campo dell’immunoterapia del cancro: le ricerche nel suo laboratorio, ricordano da Stanford, hanno portato allo sviluppo di rituximab, uno dei primi anticorpi monoclonali approvati come trattamento anticancro.

Ne parlano Leggo e Quotidiano Sanità,  mentre lo studio originale è stato pubblicato su Science Translational Medicine.

 

Immagine da Wikimedia Commons.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.