stiamo tranquilli…

Le mancanze di Banca d’Italia e Consob

di uqbal • 3 Dic 2017 • 0 commenti 3

Secondo un articolo di Angelo Baglione apparso su La Voce, l’azione di controllo della Banca d’Italia e della Consob sul sistema bancario è forse legalmente ineccepibile, ma concretamente assai criticabile:

La conclusione del presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche, Pier Ferdinando Casini, al termine della seduta del 9 novembre, è stupefacente: “possono considerarsi superate le contraddizioni emerse dalle precedenti due audizioni”.

 

Economia, Rapide

La presentazione del Giro d’Italia 2018

di Lemkin • 30 Nov 2017 • 0 commenti 1

A cura di @Lemkin.

RCS ha presentato il percorso del Giro 2017 con due notevoli sorprese: la prima, già preannunciata da tempo, è la partenza da Israele, la prima partenza fuori dal continente europeo nella storia dei grandi giri; la seconda novità è la partecipazione di Chris Froome, vincitore degli ultimi tre Tour de France e dell’ultima Vuelta, a caccia del suo primo Giro, e della tripla corona. 

Rapide, Sport

Ahmed Nagi e gli animali del Cairo [EN]

di pigtr • 30 Nov 2017 • 0 commenti 1

A cura di @pigtr.

Literary Hub pubblica un estratto da Using Life, traduzione inglese dell’opera che qualche anno fa è costata allo scrittore egiziano Ahmed Nagi una condanna a due anni di carcere poi sospesa per offese alla morale pubblica:

Using Life follows a young filmmaker after a secret society hires him to create a series of documentary films about the urban planning and architecture of the city.

 

Cultura, Rapide

Le economie delle mafie nel Pil

Le economie delle mafie nel Pil

di Massimo011 • 25 Nov 2017 • 0 commenti 1

Nel 2015 il Pil italiano è cresciuto anche grazie al lieve aumento dell’economia illegale. Lo certifica un Report dell’Istat. Ma sarebbe necessario interrogarsi sulla scelta di considerare voci riconducibili alle attività delle organizzazioni mafiose.

 

Economia, Rapide

Come sono cambiate le regole sulla tutela dei dati

di @S. • 22 Nov 2017 • 0 commenti 1

A cura di @S.

Ecco cosa cambierà in materia di protezione dei dati dal 25 maggio 2018 secondo uno studio di Lorenza Morello, in sei punti:

  • un più facile accesso per i cittadini alle informazioni riguardanti i loro dati e le finalità e modalità di trattamento degli stessi;
  • un diritto alla portabilità dei dati che consentirà di trasferire i dati personali tra i vari servizi online;
  • l’istituzionalizzazione del diritto all’oblio (denominato diritto alla cancellazione nel regolamento) come previsto dalla Corte di Giustizia europea, che consentirà di chiedere ed ottenere la rimozione dei dati quando viene meno l’interesse pubblico alla notizia;
  • l’obbligo di notifica da parte delle aziende delle gravi violazioni dei dati dei cittadini;
  • le aziende dovranno rispondere alla sola autorità di vigilanza dello Stato nel quale hanno la sede principale (principio dello “sportello unico”);
  • multe fino al 4% del fatturato globale delle aziende in caso di violazioni delle norme.
 

Politica, Rapide