stiamo tranquilli…

In Russia le donne non hanno alcun problema con i lavori tecnologici [EN]

0 commenti

A cura di @Voldenuit.

Mentre tra i dipendenti di Google circola un documento che sostiene che le donne siano biologicamente meno portate degli uomini ai lavori di tecnologia e alla leadership e se la prende con i programmi di inclusione, i dati provenienti dalla Russia sembrano dimostrare l’esatto contrario.

Questo articolo di BBC News cerca di comprendere le motivazioni rispetto a quanto accade nei paesi occidentali, tra le quali non sembra secondario il fondamentale ruolo svolto dalle politiche sovietiche legate al raggiungimento del primato tencologico nel confronto con gli USA, durante la guerra fredda, quando circa il 60% degli ingegneri erano donne (dopo la caduta dell’URSS però, questa percentuale è progressivamente scesa, attestandosi nel 2013 al di sotto del 40%).

Secondo uno studio di Microsoft, in Europa occidentale l’interesse delle ragazze nei confronti delle materie STEM scende drasticamente intorno ai 15 anni a causa di motivazioni prettamente culturali, come ad esempio gli stereotipi di genere e l’assenza di modelli femminili di riferimento.

Nell’immagine da Wikimedia, il francobollo commemorativo dedicato a Valentina Tereškova, prima donna nello spazio nel 1963. La prima astronauta statunitense a raggiungere lo spazio sarà Sally Ride, ben vent’anni dopo.

 

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.