stiamo tranquilli…

Make love, not walls

0 commenti

A cura di @divodivo.

Un articolo su thenewfederalist.eu sostiene che, grazie alla maggior unità fra gli stati dell’Unione, stia nascendo una nuova generazione di autentici cittadini “europei”.
Programmi come il Progetto Erasmus avrebbero permesso a molti di intraprendere relazioni sentimentali con persone di cittadinanza diversa rispetto alla propria da cui si stima siano nati oltre un milione di bambini. Potrebbe, allora, essere questa la soluzione a una crescente disaffezione verso l’UE e l’azione più efficace per spingere verso una completa integrazione tra i popoli europei:

…it is our responsibility to expand the European spirit through the most peaceful way possible – let’s make love, not walls.

Immagine da pixabay.

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.