stiamo tranquilli…

Negli USA i datori di lavoro sono (letteralmente) come dei dittatori [EN]

0 commenti

A cura di @Mirror.

Un articolo di Vox evidenzia che negli Stati Uniti, nonostante nel modello politico ci sia forte enfasi sul limitare il potere del governo e sulla libertà degli individui, nel mondo del lavoro c’è una fortissima concentrazione di potere decisionale e sono diffuse grosse limitazioni imposte ai lavoratori, anche a causa del poco potere contrattuale dei lavoratori e dei sindacati.

Il sistema di vessazioni contro i lavoratori comprende l’obbligo di sottoporsi a test antidroga, la perquisizione sul posto di lavoro e il divieto di andare al bagno per urinare durante il turno di lavoro:

Americans think they live in a democracy. But their workplaces are small tyrannies […]

Like Louis XIV’s government, the typical American workplace is kept private from those it governs. Managers often conceal decisions of vital interest to their workers. Often, they don’t even give advance notice of firm closures and layoffs. They are free to sacrifice workers’ dignity in dominating and humiliating their subordinates. Most employer harassment of workers is perfectly legal, as long as bosses mete it out on an equal-opportunity basis.

Immagine da Wikimedia.

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.