stiamo tranquilli…

Un terzo dei followers mondiali sono falsi? Secondo il New York Times sì

0 commenti

A cura di @Qfwfq (modificato).

Sul New York Times, è uscita un’inchiesta intitolata La fabbrica dei follower, che rivela l’esistenza di un  mercato nero di follower a disposizione di chiunque voglia aumentare il proprio seguito online, ottenendo un’attenzione mediatica da spendersi poi nei settori economici più disparati. Ne parla questo articolo su Gli Stati Generali.

Immagine da Pixabay.

 

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.