stiamo tranquilli…

Circa 800 cittadini cinesi sono stati arrestati in Mongolia in un’indagine su alcuni crimini informatici

Circa 800 cittadini cinesi sono stati arrestati in Mongolia in un’indagine su alcuni crimini informatici

0 commenti

Circa 800 cittadini cinesi sono stati arrestati a Ulan Bator, la capitale della Mongolia, in un’indagine su alcuni crimini informatici. Lo scrive Reuters, che parla anche del sequestro di centinaia di computer e di schede SIM. Gli arresti sono avvenuti dopo
Continua a leggere: Circa 800 cittadini cinesi sono stati arrestati in Mongolia in un’indagine su alcuni crimini informatici
Fonte: il Post Mondo


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.