stiamo tranquilli…

La paura e il delirio di Gabriele d’Annunzio a Fiume

0 commenti

A cura di @Brisso.

Esaltati dall’immaginario epico creato da D’Annunzio, da tutto il mondo arrivano a Fiume idealisti, sbandati, poeti, nobildonne, prostitute, eroi di guerra, artisti, omosessuali in fuga e spacciatori di droga.

Quest’articolo su The Vision ripercorre l’esperienza e il tragico epilogo dell’impresa fiumana di D’Annunzio e dei suoi Arditi.

Immagine da Wikimedia.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.