stiamo tranquilli…

Parker, in missione là dove il Sole brucia

Parker, in missione là dove il Sole brucia

0 commenti

A cura di @Sol.

Sabato 11 agosto, alle 9:33 ora italiana, si apre la finestra di lancio della sonda Parker Solar Probe. Ne parla un articolo di Media INAF:

Dopo 8 lunghi anni di duro lavoro, per ingegneri e scienziati della Nasa il grande momento è finalmente arrivato. Sabato 11 agosto 2018, verrà lanciato il Parker Solar Probe, la sonda che per i prossimi 7 anni promette di raccontarci il Sole come nessun’altra missione prima. Una sonda progettata per “toccare il Sole”. Cosa vuol dire? Con le sue 24 orbite, si avvicinerà fino a 6,1 milioni di chilometri di distanza dalla fotosfera del Sole – davvero molto vicino, dunque – e studierà lo strato esterno dell’atmosfera solare, cioè la corona.

Pesante poco più di 600 chilogrammi (più o meno quanto una piccola automobile), il Parker Solar Probe partirà dalla base di lancio di Cape Canaveral, in Florida, a bordo di uno dei razzi più potenti mai creati, lo United Launch Alliance Delta IV Heavy, in grado di sprigionare al momento del decollo un’energia 55 volte superiore a quella necessaria per raggiungere il pianeta Marte. La finestra di lancio resterà aperta fino al 23 agosto. […]

Insieme a tutti i suoi tecnologici strumenti scientifici, la sonda porterà attorno alla stella 1.137.202 nomi di persone e una placca dedicata a Eugene Parker, l’astrofisico ed eliofisico a cui è dedicata la missione e che per primo sviluppò, negli anni ’50, la teoria sul vento solare. Nella memory card anche alcune sue fotografie e una copia di un suo articolo scientifico sul vento solare risalente al 1958.

La sonda studierà il violento flusso di particelle cariche che dal Sole arriva sulla Terra, cioè il vento solare emesso dalla corona, dove vengono registrate temperature di quasi 2 milioni di gradi. Gli scienziati vogliono capire come avviene il riscaldamento della corona e l’accelerazione del vento solare, e sono interessati anche nell’identificazione delle regioni di origine dei differenti tipi di vento solare. Un altro obiettivo è capire come vengono accelerati i raggi cosmici di origine solare.

La sonda arriverà al suo obiettivo fra 3 mesi, il prossimo novembre, e l’invio dei dati inizierà a dicembre.

Radio3 Scienza ne ha parlato il 10 agosto in una puntata disponibile in streaming e podcast.

Un articolo del New York Times: NASA’s Parker Solar Probe Is Named for Him. 60 Years Ago, No One Believed His Ideas About the Sun.

Un video di presentazione in italiano:

https://youtu.be/4Gotf3gjs9U


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.