stiamo tranquilli…

Il circolo vizioso dell’editoria italiana

0 commenti

Su suggerimento di @uqbal e @MMM.

Rispondendo ad un articolo ricco di dati sul mercato editoriale italiano, scritto da Andrea Coccia per Linkiesta, un piccolo editore di nome Antonio Tombolini prova a spiegare quale sia il circolo vizioso dell’editoria italiana, quali sono le condizioni, perché si fanno determinate scelte e come mai in Italia il numero di lettori non cresca, mentre quello dei titoli pubblicati sì, e in maniera abnorme.

 

Immagine di Marina Burity via Flickr, CC BY-SA 2.0

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.