stiamo tranquilli…

The Race Against the Machines [EN]

0 commenti

A cura di @Il Repubblicante.

L’automazione nell’industria ha ricadute sull’occupazione e sui salari? E’ possible isolare l’effetto dell’introduzione di robot nella catena produttiva rispetto ad altri shock esogeni come l’aumento delle importazioni dovuto alla globalizzazione.

Daron Acemoglu, noto professore del dipartimento di economia del MIT e noto al grande pubblico per il suo manuale “Perché le Nazioni Falliscono”, ha recentemente pubblicato un paper sul tema, in cooperazione con Pascual Restrepo. I due ricercatori hanno analizzato serie storiche per il periodo 1997-2007 nel mercato del lavoro statunitense.

Estimates suggest that an extra robot per 1,000 workers reduces the employment to population ratio by 0.18-0.34 percentage points and wages by 0.25-0.5%. This effect is distinct from the impacts of imports, the decline of routine jobs, offshoring, other types of IT capital, or the total capital stock.

Le conclusioni dello studio sembrano fornire evidenza empirica a supporto dell’idea che l’automazione possa avere significative ricadute negative su lavoro e stipendi. Ad un livello più generale, questi risultati apportano importanti implicazioni anche per la teoria standard sulla crescita economica e dei salari nel lungo periodo, tradizionalmente interpretata come risultato dell’aumento della produttività generato dall’innovazione tecnologica. Un modello che è stato molto utile nello spiegare i trend macroeconomici degli ultimi 200 anni, ma che potrebbe aver perso potere esplicativo riguardo le recenti dinamiche nelle economie post-industriali.

Il paper è qui, mentre qui le slide di una precedente presentazione del lavoro. Qui invece un articolo introduttivo.

Di seguito infine un breve video in cui Acemoglu parla del suo studio.

Technology, Labor Productivity, and Wages: Changing Relationsh…

Some technologies make workers more productive at existing tasks and create new jobs for humans, while others technologies take over tasks once performed by labor without creating offsetting employment increases, says Daron Acemoglu of MIT and the NBER, co-author of a study that finds large negative effects from the spread of robots in the period 1990–2007. His working paper and others by NBER researchers on related topics are featured on the Bureau’s new page on the theme of Productivity and Growth.

Geplaatst door National Bureau of Economic Research op vrijdag 10 november 2017

 

Immagine da Wikimedia Commons.

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.