stiamo tranquilli…

La metamorfosi di Aung San Suu Kyi

di Wonder Cavia • 10 Giu 2015 • 39 commenti 0

Su suggerimento di @Wonder Virgola.

Junko Terao, su Internazionale, parla del silenzio di Aung San Suu Kyi (conosciuta in tutto il mondo per il suo lungo esilio, le sue battaglie per la libertà di espressione e soprattutto per il Premio Nobel del la pace del 1991) riguardo alla popolazione dei Rohingya, minoranza musulmana in Birmania, costretta a migrare per sfuggire alle persecuzioni dei buddhisti

Feat, Politica