stiamo tranquilli…

Basta con le spiagge private

Basta con le spiagge private

0 commenti

Su Jacobin Italia, Ben Burgis spiega le ragioni per cui le spiagge andrebbero nazionalizzate.

Nel 2017, l’allora governatore Chris Christie dispose la chiusura delle spiagge pubbliche in tutto il New Jersey in seguito a problemi di bilancio. Quando apparvero le foto di Christie e della sua famiglia che si godevano la spiaggia da soli, si diffuse un’ondata di disgusto in tutto lo stato e il paese.

Il governatore non stava facendo nulla di illegale. La famiglia Christie alloggiava in una casa speciale sulla spiaggia governativa che non era investita dalla chiusura generalizzata. Ma eravamo tutti disgustati dalla vista di una persona privilegiata che usava il suo potere per godersi i tanti piaceri di una bellissima spiaggia che aveva impedito a tutti di usare. La famiglia Christie ha avuto modo di gironzolare guardando il sole che brillava sulla sabbia. Ha potuto immergersi nell’acqua fresca e nuotare. Tutti gli altri hanno dovuto sudare e fare foto con smorfie di disappunto. Era giusto essere disgustati dalle azioni di Christie, ma è esattamente questo che i proprietari di spiagge private fanno ogni giorno.

A quel tempo vivevo nel New Jersey, ma sono cresciuto nel Michigan. Anche se ho trascorso la maggior parte della mia vita adulta altrove, mi è sempre piaciuto tornare in estate per vedere la mia famiglia, bere una buona birra del Michigan e andare al lago, di solito uno piccolo vicino a Lansing, dove sono cresciuto. Ci sono pochi modi migliori per iniziare una giornata che andare a nuotare e sedersi sulla spiaggia, leggere e bere un caffè.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.