stiamo tranquilli…

DeepMind risolve il vecchio problema della struttura terziaria delle proteine

0 commenti

Il Guardian riporta che il gruppo di ricerca DeepMind, che si occupa di Intelligenza Artificiale, riesce a predire la struttura terziaria delle proteine con una accuratezza simile a quella ottenuta con i metodi biochimici e biofisici tradizionali.

Determinare la struttura terziaria delle proteine -cioè il modo in cui il filamento polipeptidico si distribuisce nello spazio tridimensionale- è molto complicato, e finora sono relativamente poche le proteine per cui lo si è fatto. Conoscere questa struttura è molto importante per capire come funzionano le singole proteine, e come interferire col loro funzionamento -con i farmaci, per esempio.

Gli scienziati che se ne occupano sono sorpresi dalla capacità del programma creato da DeepMind di arrivare a questi risultati.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.