stiamo tranquilli…

Il segreto del nostro successo

0 commenti

Il un articolo pubblicato su Il Tascabile, Francesco Suman discute l’ipotesi della cosiddetta auto-domesticazione umana, ovvero quel processo evolutivo che avrebbe favorito lo sviluppo di un ambiente umano sempre più cooperativo e determinato, parallelamente, l’evoluzione della comunicazione verbale.

Il segreto del nostro successo evolutivo è la cultura, che ha permesso di auto-addomesticarci e renderci più intelligenti. Lo sostiene, tra gli altri, Joseph Henrich, professore di antropologia evoluzionistica a Harvard, nel suo ultimo libro The Secret of our success. “L’evoluzione culturale ha innescato un processo di auto-domesticazione”, scrive Henrich, “che ha trainato la nostra evoluzione genetica e ci ha resi più socievoli, più docili, capaci di attenerci a un sistema di regole e di inserirci in un mondo governato da norme sociali fatte rispettare dalla comunità”.

Ma cosa significa che ci siamo addomesticati da soli? Sappiamo che la domesticazione di piante e animali selvatici ha permesso lo sviluppo, circa 10.000 anni fa, dell’agricoltura e dell’allevamento. L’uomo si è sostituito alla natura, la selezione artificiale a quella naturale, e abbiamo scelto le varietà vegetali e animali a noi più congeniali, le abbiamo fatte riprodurre selezionando a ogni generazione le caratteristiche più utili ai nostri scopi. Il processo di auto-domesticazione è stato qualcosa di simile, con la differenza che non è stato un processo volontario, bensì spontaneo. Non c’è stato nessun addomesticatore. O, se vogliamo, noi siamo stati gli addomesticatori inconsapevoli di noi stessi.

Immagine da pixabay.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.