stiamo tranquilli…

Israele e le bombe sugli hacker; attacchi Nsa ai cinesi; che piccolo il Dark Web; e altro

0 commenti

Vi ricordate gli Shadow Brokers? No? Facciamo un ripasso. A partire dall’agosto 2016 era comparsa online una misteriosa entità di nome The Shadow Brokers, che diceva di aver violato l’arsenale digitale della NSA, l’Agenzia di sicurezza nazionale americana, rubandone strumenti di attacco informatico, exploit e via dicendo. Gli strumenti erano veri, appartenevano all’unità offensiva della NSA (all’epoca chiamata TAO), ma gli Shadow Brokers preferivano chiamarla The Equation Group, dal nome dato dalla società di antivirus Kaspersky a un gruppo avanzato di hacker occidentali (i ricercatori danno spesso dei nomi fittizi ad hacker statali anche per evitare di dover accusare direttamente uno Stato e finire nella mischia di lotte geopolitiche; poi in realtà ci finiscono lo stesso, ma questa è un’altra storia).

Continua a leggere su Guerre di Rete, la newsletter di Carola Frediani.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.