stiamo tranquilli…

La criminalità organizzata al servizio della guerra ibrida russa

0 commenti

Su segnalazione di @Giovanni.

Un articolo sul sito del  CeSI spiega come la Russia starebbe usando la criminalità organizzata come strumento non militare come strategia bellica.

Il concetto di “guerra ibrida” russa si riferisce all’uso, da parte di Mosca, di un’ampia gamma di strumenti sia militari che non militari per tutelare i propri interessi nazionali attraverso azioni ostili che escludono situazioni di conflitto aperto.

Uno degli strumenti adoperati dal Cremlino per mettere in atto la propria strategia d’azione nel contesto della guerra ibrida è quello del canale della criminalità organizzata.

Immagine di apertura via Pixabay.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.