stiamo tranquilli…

Chi ha rubato il Vangelo?

0 commenti

I papiri di Ossirinco sono una collezione di frammenti di papiro rinvenuti presso l’antica città di Ossirinco, in Egitto. I testi, o frammenti di testo, che riportano sono molto eterogenei, e comprendono documenti amministrativi e letterari, così come opere letterarie o religiose: in particolare, ad Ossirinco sono stati trovati i frammenti più antichi del testo del Vangelo. Molti papiri sono conservati a Oxford, accessibili sono a un numero limitato di ricercatori (ma sul web disponibili agli oltre 250mila tra archeologi, storici, filologi ed appassionati volontari), in attesa che vengano analizzati e pubblicati. Basterebbe corrompere, o convincere, uno di questi pochi studiosi, per trafugare un pezzo della versione più antica del testo fondativo della religione più seguita al mondo…

In questo articolo del Guardian, Charlotte Higgins racconta uno scandalo che ha recentemente scosso l’Università di Oxford, e che lega il mondo accademico inglese, il mercato nero dei reperti archeologici, e un gruppo di evangelici americani con molti soldi a disposizione.

Qui un articolo de Il Giornale, ripreso a sua volta da BBC, di ottobre 2019.

Immagine da pixabay.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.