stiamo tranquilli…

Hacker NSA negli Emirati; la lezione di FaceTime; Facebook e i campioni della privacy

di pigtr • 4 Feb 2019 • 0 commenti 1

Una inchiesta di Reuters rivela i dettagli del Project Raven, il progetto con cui gli Emirati Arabi Uniti (EAU) hanno creato un team composto da oltre una dozzina di ex agenti dell’intelligence americana, ex-hacker della Nsa o suoi contractor statunitensi, per mettere in piedi un vasto programma segreto di sorveglianza interna, che consisteva anche nell’infiltrare e spiare i dispositivi di centinaia di giornalisti, attivisti, e critici della monarchia.

 

Feat, Internet

Perché i giovani fanno fatica a trovare lavoro in Italia

Perché i giovani fanno fatica a trovare lavoro in Italia

di Lowresolution • 4 Feb 2019 • 0 commenti 4

A cura di @Lowresolution.

Sul Sole24Ore, Alberto Magnani analizza il mercato di lavoro italiano e con l’aiuto di dati e esperti del mondo del lavoro, evidenza che il problema principale è la struttura del tessuto imprenditoriale italiano, fatto in gran parte di imprese troppo piccole (il 95% ha meno di dieci addetti), poco innovative e strutturate, che non riesce a offrire opportunità per giovani troppo qualificati, perfino ai tanto celebrati laureati STEM. 

Feat, Italia

A Vercelli un uomo ha dato fuoco all’auto in cui si trovava la sua ex fidanzata, che è stata ricoverata in gravi condizioni

A Vercelli un uomo ha dato fuoco all’auto in cui si trovava la sua ex fidanzata, che è stata ricoverata in gravi condizioni

di hookii • 4 Feb 2019 • 0 commenti 0

Questa mattina a Vercelli un uomo ha dato fuoco all’auto in cui si trovava una donna di 40 anni con cui aveva avuto una relazione: lei è stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Cto di Torino, lui è stato arrestato
Continua a leggere: A Vercelli un uomo ha dato fuoco all’auto in cui si trovava la sua ex fidanzata, che è stata ricoverata in gravi condizioni
Fonte: il Post Italia

 

FEED

Ipernormali

di Temp • 4 Feb 2019 • 0 commenti 8

A cura di @Temp

Un articolo di Prismomag spiega e commenta la cosiddetta “ipernormalizzazione”, di cui parla questo documentario del regista inglese Adam Curtis, ossia la percezione di una realtà immobile, costruita dei media tramite narrazioni semplicistiche, con il fine di influenzare e indirizzare l’opinione pubblica verso una narrativa precostruita e funzionale al mantenimento dell’ordine attuale. 

Feat, Mondo