stiamo tranquilli…

Firenze vieta l’uso acqua per scopi non domestici, anche se l’acqua non manca ancora

0 commenti

ANSA riprende la scelta del Comune di Firenze di limitare l’uso dell’acqua.

Anche se il Comune di Firenze – precisa la nota – non è in emergenza idrica la Regione ha dichiarato lo stato di emergenza regionale ed è fondamentale non abbassare la guardia”. La sanzione prevista per gli inadempienti sarà da 25 a 500 euro e la scadenza è il 30 settembre.

La scelta non è solo ascrivibile alla prudenza dell’ente pubblico; l’ordinanza mira a sviluppare nel cittadino più attenzione verso l’uso dell’acqua, in vista dei cambiamento climatico:

L’assessore all’ambiente Andrea Giorgio ha piegato che “si tratta di un’ordinanza che risponde ad una situazione critica e mira a orientare i comportamenti dei cittadini: infatti sebbene grazie all’invaso di Bilancino la città oggi non vive una situazione emergenziale, la siccità che affrontiamo e i cambiamenti climatici epocali in atto ci devono spingere a promuovere sempre più un approccio al consumo più attento alla risorsa idrica: tutti devono capire che ognuno di noi, con gesti all’apparenza piccoli, può fare la differenza e tutelare un bene comune fondamentale”.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.