stiamo tranquilli…

La tassa del Governo sulle consegne online colpisce i più piccoli

0 commenti

Roberto Pezzali su DDAY si schiera contro la cosiddetta tassa Amazon, ovvero la possibilità del Governo Meloni di introdurre una tassa sulle consegne per gli acquisti online di alcuni beni, ma solo se fatte con mezzi non ecologici. (NdM: Wired nota come la proposta sembra essere per ora assente dalla legge di Bilancio).

Una tassa questa che andrebbe a colpire quindi non direttamente Amazon, ma tutte le società di logistica che operano in Italia e che danno lavoro agli italiani, società che già oggi lavorano con margini bassissimi e proprio per questo motivo non hanno avuto modo di investire per rinnovare il parco veicoli.

Non tutti però condividono questa posizione; nei commenti all’articolo, ad esempio:

Mi dispiace per l’eventuale piccolo commerciante, ma questa lamentela non ha alcun senso.
Come non ha nessun senso pretendere che Amazon venga “punita” perché ha investito nella mobilità elettrica e fa consegne sostenibili.
Se questo le genera un premio, se lo è meritato tutto.
Che poi il discorso del cliente che preferisce Amazon all negozio è molto più complesso e non si risolve certo a suon di tasse…


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.