stiamo tranquilli…

Le reti neurali e i motori scacchistici, AlphaZero VS StockFish [IT+EN]

0 commenti

A cura di @Baboz (modificato).

Come racconta il blog Uno Scacchista, il 5 dicembre 2017 DeepMind, una società di Google, annunciava che AlphaZero, la sua rete neurale dedicata all’apprendimento dei giochi di strategia, aveva stracciato StockFish, il più potente motore scacchistico opensource, con solo 4 ore di addestramento partendo da zero e senza conoscere nulla degli scacchi a parte le regole.

Sin da subito però si sono sollevate alcune perplessità, tra cui quelle di Jose Camacho Collados, sui limiti imposti a StockFish, 1 GB di RAM e 1 minuto a mossa, sulle metodologie utilizzate da DeepMind, considerate poco rigorose, e sull’annuncio eccessivamente sensazionalistico.

Nel frattempo Leela Chess Zero, il giovanissimo motore scacchistico nato da AlphaZero, pur avendo perso nettamente  il primo confronto ufficiale con StockFish a parità di hardware, ha partecipato al World Computer Chess Championship, ottenendo risultati incoraggianti.

Immagine da Flickr.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.