stiamo tranquilli…

Lettera a Mario Draghi sul futuro dell’agricoltura

0 commenti

Su Scienza in rete il gruppo SETA pubblica un lettera rivolta al Presidente del Consiglio, con le opinioni di diversi esperti in ambito agronomico supportate da numeri e link, contribuendo al dibattito su Green Deal e Farm to Fork.

Negli ultimi 10.000 anni l’agricoltura si è continuamente sviluppata per sostenere il fabbisogno alimentare di una popolazione crescente. A partire dal 1960 vi è stata un’importante accelerazione nell’applicazione delle scoperte scientifiche agli allevamenti e agricolture “tecnologiche”: meccanizzazione, genetica, fitofarmaci e fertilizzanti “chimici”. Se nel 1950 la popolazione mondiale era composta da 3 miliardi di individui, dei quali 2 avevano cibo a sufficienza e l’altro era sottonutrito, oggi, su di una superficie coltivabile mondiale cresciuta appena del 10% ma ridottasi in Europa, dei 7,8 miliardi di consumatori 7 dispongono di cibo a sufficienza, a volte anche troppo, e 0,8 sono sottonutriti.

Immagine da pxhere.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.