stiamo tranquilli…

Storia della giovane calabrese che ispirò “La canzone di Marinella” di De André

Storia della giovane calabrese che ispirò “La canzone di Marinella” di De André

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Secondo un articolo pubblicato su Fame di Sud, qualche anno fa lo psicologo astigiano Roberto Argenta sarebbe riuscito a ricostruire la vera storia da cui Fabrizio De André trasse ispirazione per la scrittura di uno dei suoi brani più celebri: La canzone di Marinella. Argenta ha raccontato del suo lavoro di ricerca nel libro intitolato Storia di Marinella… quella vera, pubblicato nel 2012 dalla casa editrice Neos Edizioni.

Sono passati vent’anni dalla morte di Fabrizio De Andrè, ineguagliato poeta-cantautore, ma il bisogno di guardare la realtà attraverso gli “occhi” della sua poesia è ancora molto forte; una necessità attestata dalle molteplici iniziative che in questi giorni gli vengono dedicate in giro per l’Italia, come la suggestiva “Cantata anarchica” di piazza Duomo a Milano che è riuscita a radunare fino a notte fonda migliaia di voci e di strumenti musicali per suonare e cantare le sue poesie. Noi vogliamo ricordarlo attraverso una delle sue canzoni più celebri, La canzone di Marinella, che, come egli stesso rivelò in un’intervista rilasciata al giornalista Vincenzo Mollica nel 1997, fu ispirata da un reale fatto di cronaca da cui era rimasto profondamente scosso: “Una specie di romanzo familiare” – disse – che riguardava “una ragazza…ritrovatasi a fare la prostituta e scaraventata nel Tanaro o nel Bormida da un delinquente. Un fatto di cronaca nera che avevo letto a quindici anni su un giornale di provincia. La storia di quella ragazza mi aveva talmente emozionato che ho cercato di reinventarle una vita e di addolcirle la morte.” 

http://www.famedisud.it/fabrizio-de-andre-storia-della-giovane-calabrese-che-ispiro-la-canzone-di-marinella/


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.