stiamo tranquilli…

Un barbecue coi nazisti del Kentucky

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Rolling Stone pubblica un estratto dal libro Republic of Lies: American Conspiracy Theorists and Their Surprising Rise to Power, scritto dalla giornalista Anna Merlan.

Era una gloriosa e leggera serata di aprile del 2017, e una coalizione di suprematisti bianchi si era riunita tra le colline verdi e lussureggianti del Kentucky. Il luogo dell’incontro era un grosso prato di proprietà privata, adesso riempito da camion, tende e un paio di bagni chimici. Mentre il sole tramontava, una folla particolarmente pallida e piena di uomini si raccoglieva attorno alle auto ridendo e fumando. Un ragazzino poco più che adolescente saltellava indossando una maglietta del Daily Stormer, un sito popolato da troll neo-nazisti. Un uomo calvo con una curata barba da accademico e occhiali dalla montatura d’argento si è fermato di fronte a me e al fotografo con cui sto viaggiando.

Immagine da Wikimedia.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.