stiamo tranquilli…

Aigues-Mortes, una strage razzista

0 commenti

A cura di @bullone23.

La folla a caccia di immigrati italiani. Era il 17 agosto del 1893 e succedeva a Aigues-Mortes. Mauro Ravarino intervista per Il Manifesto (link alternativo) lo storico Enzo Barnabà sulla strage razzista nata da una “fake news”.

Era un agosto caldo e di fatica. Soffiava il vento della xenofobia, i politici alzavano il tiro e le fake news erano il pane quotidiano. Francia, Camargue, 1893. Gli straccioni, i ladri di lavoro e potenzialmente delinquenti non avevano attraversato il mare, ma valicato i monti. Gli emigranti erano italiani, piemontesi e toscani soprattutto, impiegati a cottimo per raccogliere il sale.
La tensione si tagliava col coltello. Fu una falsa voce, che si sparse rapidamente, a farla esplodere il 17 agosto: in una rissa, dissero, hanno ammazzato quattro francesi, i responsabili sono es italienes. Partì la vendetta. Fu un massacro.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.