stiamo tranquilli…

Autopsie aperte al pubblico: intrattenimento o scienza?

0 commenti

La contea di Multnomah ha vietato le «autopsie aperte al pubblico».

Quando David Saunders, un uomo di 98 anni della Louisiana, è morto di COVID-19 nell’agosto 2021, sua moglie ha donato il suo corpo per la ricerca medica. Non avrebbe mai immaginato che mesi dopo, il corpo del veterano della seconda guerra mondiale e della guerra di Corea sarebbe saltato fuori a 2.500 miglia di distanza, sezionato in una sala da ballo di un hotel di Portland per pubblico pagante.

«Sono profondamente ferita e frustrata per non essere stata in grado di salvare mio marito dalla violazione dei suoi resti», ha detto la sua vedova, Elsie Saunders. «Sono stata ingannata da persone egoiste e coinvolte per il loro guadagno personale e monetario».

Judy Melinek MedPage Today parla del fenomeno delle «pay-per-view autopsy»:

Nell’ottobre 2021, una società chiamata Death Science ha tenuto un evento pay-per-view dal vivo a scopo di lucro pubblicizzato come un’autopsia forense a una convention di Portland, Oregon, soprannominato Oddities & Curiosities Expo. Il corpo sezionato nella sala da ballo di un hotel era, in vita, un uomo di 98 anni. Era passato da un’impresa di pompe funebri di Baton Rouge a un broker di cadaveri di Las Vegas, che poi lo ha venduto agli artisti dello spettacolo.

“Ci saranno diverse opportunità per i partecipanti di dare un’occhiata da vicino e personale al cadavere”, ha affermato una pubblicità per l’Expo di Oddities & Curiosities. I biglietti più costosi sono andati a $ 500. Il morto non aveva dato il permesso che il suo corpo fosse usato come mostra in uno spettacolo di dissezione pubblico a pagamento, e nemmeno la sua famiglia. L’organizzatore dell’evento si è difeso dalle accuse di mancare di rispetto alla famiglia e di dissacrare il cadavere dicendo a un canale di notizie locale: “Questo non è uno spettacolo da baraccone. È molto professionale”.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.