stiamo tranquilli…

Caos migranti/“Ecco come spezzare il legame tra Stati europei e navi Ong”

Caos migranti/“Ecco come spezzare il legame tra Stati europei e navi Ong”

0 commenti

Gianandrea Gaiani, direttore di AnalisiDifesa, spiega in un’intervista a Il Sussidiario la spinosa questione sulle regole di salvataggio in mare e accoglienza degli immigrati che tentano di raggiungere l’Europa.

Chi non fa come noi?

La Grecia. Da un paio d’anni respinge i clandestini verso le coste turche. Questo ha determinato un incremento delle partenze dalle coste del Mediterraneo orientale verso le coste ioniche italiane con natanti più grandi e robusti.

Un altro caso?

Nell’agosto 2020, senza tanto clamore, Malta ha fatto un accordo con Libia e Turchia. Non si conoscono i dettagli, ma dopo quella firma nessuno arriva più a Malta: le motovedette libiche riportano indietro tutti i barconi diretti all’isola.

L’Europa cerca un anello debole?

Diciamo che finora ha potuto godere di questo anello debole. Le uniche inversioni di tendenza sono state le due parentesi di Minniti (Pd) e Salvini al Viminale.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.