stiamo tranquilli…

Gli effetti sociali del potere che attacca le minoranze

Gli effetti sociali del potere che attacca le minoranze

0 commenti

A cura di @Lowresolution.

Cosa accade alla società se alcuni comportamenti diventano da osteggiati a consentiti, sopratutto quando sono assecondati dalla comunicazione del potere? Il Sole 24 ore riporta i risultati di un’esperimento di tre studiosi statunitensi in occasione delle elezioni di Trump.

Non c’è bisogno di far cambiare idea alla gente per ottenere certi risultati; a volte è sufficiente togliere i freni ai loro comportamenti, rendendoli, ora, socialmente meno “costosi”.

Se si abbassa il “costo”, certi comportamenti e l’espressione pubblica di certe odiose opinioni, emergono più numerosi e frequenti. A volte, per proseguire nell’analogia, non solo si elimina la tassa, ma si introduce un vero e proprio sussidio. Certe azioni, da socialmente riprovevoli e costose, diventano apprezzabili e convenienti. In questo modo il linguaggio dispregiativo e violento diventa causa del cambiamento culturale e della rimozione di norme che un tempo avrebbero bloccato e mitigato impulsi antisociali; ma quello stesso linguaggio e quegli stessi atteggiamenti si diffondono tra la gente sempre più frequentemente, allo stesso tempo, come conseguenza di tale cambiamento culturale. Origine ed effetto, effetto e origine, in un moto perverso di causazione circolare.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.