stiamo tranquilli…

Il liberismo è di sinistra

Il liberismo è di sinistra

0 commenti

A cura di @InvecchiatoMale (modificato).

Un articolo di Alesina e Giavazzi discute il tema del liberismo come soluzione economica di sinistra:

Se per «sinistra» si intende attenzione ai più deboli e all’equità, allora mercati liberi in cui le lobby non la fanno da padroni sono certamente di sinistra. È di sinistra anche favorire lo spostamento di risorse da settori e imprese meno produttive a quelle più produttive per aumentare «la torta», cioè il Pil poi da dividere più equamente, mentre non è di «sinistra» proteggere ad infinitum imprese decotte. Liberalizzare il mercato del lavoro per favorire la mobilità verso la parte più produttiva del Paese, e quindi verso salari più elevati, è «di sinistra». Premiare il merito (e punire il demerito) per favorire la mobilità sociale è «di sinistra». Cercare di offrire pari opportunità il più possibile senza penalizzare chi lavora con una tassazione asfissiante è «di sinistra». Anche bloccare i trasferimenti a pioggia a questa o quella categoria che riesce ad alzare la voce più di altre e «di sinistra».


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.