stiamo tranquilli…

Vite e destini: Michail Bulgakov

0 commenti

L’oramai celeberrimo Alessandro Barbero, ospite anche quest’anno del Festival della Mente di Sarzana, ci introduce al romanzo “Il Maestro e Margherita”. Scritto da Michail Bulgakov, il libro fu pubblicato solo nel 1967, quasi trent’anni dopo la morte dell’autore, avvenuta nel 1940.  Facendo un grande excursus nella Russia del tempo, il professore spiega l’importanza storica e letteraria dell’opera di Bulgakov, riscritta più volte tra il 1928 e il 1940, in pieno regime staliniano.

Il giorno della morte di Bulgakov squilla il telefono in casa sua: è il segretario di Stalin.
“Ma, il compagno Bulgakov  è morto?”
La moglie: “Sì è morto.”
Dall’altra parte riattaccano.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.