stiamo tranquilli…

Intelligenza artificiale VS. avvocati: l’esperimento

Intelligenza artificiale VS. avvocati: l’esperimento

0 commenti

A cura di@RNiK.

Corriere Innovazione riporta che la società americana LawGeex ha contrapposto un algoritmo basato sull’intelligenza artificiale a 20 avvocati con decenni di esperienza in diritto societario, in forza a società come Goldman Sachs, Cisco, Alston & Bird e K&L Gates. L’obiettivo era individuare nel minor tempo possibile, con un sufficiente livello di accuratezza, le possibili falle inserite in cinque contratti legali coperti da stringenti accordi di riservatezza (NDA), fondamentali nella maggior parte degli accordi commerciali tra aziende. L’intelligenza artificiale dell’algoritmo sviluppato da LawGeex sarebbe riuscita a raggiungere un tasso di accuratezza del 94% medio, superiore a quello degli avvocati inchiodati in media ad un tasso dell’85%. Gli avvocati in carne ed ossa, inoltre, avrebbero impiegato in media 92 minuti per individuare norme potenzialmente invalidanti per la validità legale dei 5 contratti, rispetto ai 26 secondi impiegati all’intelligenza artificiale LawGeex.

Ne parla anche questo articolo di HackerNoon [EN] che riporta anche le impressioni degli avvocati che hanno partecipato all’esperimento.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.