stiamo tranquilli…

Un gruppo di ricerca italiano scopre un meccanismo di longevità dell’HIV nel corpo umano

0 commenti

A cura di @Ander Elessendil.

Cristina Da Rold, su OggiScienza, descrive un’importante ricerca italiana.

Mentre stavano studiando la terapia genica, cioè l’utilizzo di virus per curare altre patologie, alcuni ricercatori del San Raffaele e di Telethon hanno scoperto uno dei possibili meccanismi con cui il virus dell’HIV crea una propria “riserva” all’interno del corpo umano. Il virus in pratica inserisce proprio materiale genico all’interno del DNA dei linfociti T, allungandone la vita molto oltre il normale.

Si tratta di una scoperta molto importante, perché fra le funzioni delle cellule T regolatorie c’è proprio la modulazione della risposta immunitaria e il fatto che HIV ne influenzi la sopravvivenza e la proliferazione, potrebbe significare che anche quest’ultimo è importante nel proteggere il virus stesso, contenendo per esempio l’attacco di altri linfociti.

Immagine da Wikimedia.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.