stiamo tranquilli…

Anche le marmotte nel loro piccolo si stancano

109 commenti

E quindi hanno bisogno di un po’ di ricambio e di un po’ di aiuto.
Questo post premeva da qualche tempo per essere scritto: su hookii arrivano (o si palesano) ogni giorno persone nuove, e parecchie di loro entrano a far parte del giro dei commenti senza sapere bene come funziona questo posto, soprattutto perchè non glielo spiega nessuno. E allora eccoci qua con un appello, anzi due.

 

Un nuovo editor per hookii

Per chi non lo sapesse: su hookii ci sono una manciata di editor (marmotte per gli amici, non si sa bene perchè) che curano la parte editoriale del sito e si inventano delle cose per mandare avanti il tutto. Ce ne serve uno nuovo.

Cominciamo con le questioni più terra-terra: ci serve una mano per seguire tutto quello che su hookii si muove giornalmente, fare un ricambio e magari spostare l’asticella un po’ più in là.
Si tratta di prendere le segnalazioni e fare in modo che si incastrino bene nel corso della giornata, scrivere buoni tweet e status di facebook per attirare ancora nuovi commentatori, inventarsi qualche grafica simpatica, veder i dati delle visite e farci dei ragionamenti sopra, seguire ad esempio le primarie o le rubriche che ogni tanto vengono fuori (e che non riusciamo a seguire con la costanza necessaria, e ci dispiace)… Non importa che non sappiate ancora fare niente di tutto questo, anche se aiuterebbe il contrario; l’importante è che vogliate imparare a farlo, che abbiate a cuore come noi questo sito e che magari abbiate qualcosa da insegnare: in generale ci piace prendere un pezzo da tutti – non in senso cannibalesco – e mettere tutto assieme per cercare di realizzare qualcosa che rispecchi la pluralità di contenuti e punti di vista che vogliamo ospitare in questo posto.
Per essere un buon editor ci vogliono poi un po’ di tempo libero (due ore al giorno, almeno), la pazienza di capire quando si sbaglia, la pazienza di capire che si può rimediare, molta resistenza alle critiche, simpatia contagiosa per conformarsi alle marmotte già esistenti, apertura mentale.
Se volete provarci scrivete una mail a questo indirizzo, e vi ricontattiamo di sicuro per discuterne più diffusamente. E se siete a Milano o dintorni c’è una birra gratis (astenersi astemi) che vi aspetta, in ogni caso.

 

Un patto vecchio un anno e rotti

Per chi non lo sapesse: hookii è un elaboratore di notizie collettivo nato attorno a un gruppo di commentatori che frequentavano gli stessi spazi sotto le notizie de il Post. I commenti sono importanti, come le parole. E come il contributo che ognuno può dare per far crescere il sito.

hookii, in fin dei conti, è nato sulla base di un patto: qui si può fare quasi tutto quello che si vuole, ma questo non significa che poi lo si faccia veramente. L’altra parte del patto è che lo spazio è libero ma bisogna mantenerlo un po’ ordinato. Ci sono vari strumenti che, con alterna regolarità, cerchiamo di usare per fare ordine e per valorizzare i contenuti che hookii produce: le segnalazioni (che più sono curate, meglio è, e qui trovate il form per farle), i tweet che servono per segnalare i migliori commenti, l’automoderazione (sì, è uno strumento pure quella, qui le regole) che serve a non inquinare le discussioni con OT, scaramucce tra utenti e connesse reprimende, l’indirizzo mail per segnalare gli errori che capita di fare o le notizie da recuperare rapidamente. Siamo nati sulla base di un patto implicito, e ogni tanto vale la pena di ricordarcelo. Così poi siamo anche meno stanchi.

Immagine da Wikimedia Commons.

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.