stiamo tranquilli…

Cosa sappiamo sulle indagini sulle cooperative gestite dalla suocera di Abubakar Soumahoro

0 commenti

L’inchiesta aperta dalla procura di Latina ipotizza reati finanziari mentre il fascicolo sui presunti maltrattamenti non ha indagati e ipotesi di reato
Continua a leggere: Cosa sappiamo sulle indagini sulle cooperative gestite dalla suocera di Abubakar Soumahoro
Fonte: il Post Italia


(Segnalazione di @Anonimo accorpata)

Su Il Riformista di oggi, Iuri Maria Pradoriflette sull’approccio della stampa italiana alla notizia di indagine sui presunti maltrattamenti subiti dai migranti affidati alla coop Karibu, organizzazione gestita dalla suocera e dalla moglie (ancora presente nel CdA) del deputato di SI-Verdi.

Se è vero che quel parlamentare ha reagito in modo poco temperante e forse inopportuno alle prime notizie su questa faccenda (l’annuncio indiscriminato di querele non è mai un granché), è altrettanto vero che a investirne la reputazione e l’immagine, di lì in poi, è stato tutto tranne che la presunta ricerca della verità: e davvero tutto, ma proprio tutto, tranne che l’indignazione per il maltrattamento di cui sarebbero stati destinatari quei migranti e quei lavoratori. Gli uni e gli altri, è il caso di dirlo, solitamente non degni delle cure di attenzione in cui ci si esercita, vedi tu la combinazione, quando neppure il negro, ma anche solo il suo circolo familiare, è lambito da qualche ipotesi di irregolarità.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.