stiamo tranquilli…

Curarsi con la tortura [EN]

24 commenti

Su suggerimento e a cura di @Ander Elessedil

Hongchi Xiao è un uomo cinese che afferma di aver inventato (o scoperto) un metodo di cura per tutte le malattie. L’ha chiamata Paida-Lajin ed è un concentrato di concetti filosofici della tradizione cinese, superstizione e pura ignoranza medica. Consiste nell’auto-infliggersi colpi in varie parti del corpo fino a causare enormi lividi.

Secondo il falso medico ciò porta il corpo a “disintossicarsi” e favorisce il fluire del Qi, permettendo di espellere “tossine” e magicamente eliminare qualsiasi disturbo, fino ai tumori e al diabete.

L’assurdità di questa tecnica può far sorridere una persona comune, ma Xiao gira da anni il mondo propagandando la sua verità e sono migliaia coloro che hanno partecipato alle sue sessioni di cura o comprato i suoi libri, attirate da promesse fantastiche, affascinate dalla patina di tradizioni orientali o semplicemente ignoranti. E come ogni ciarlatano che si rispetti ha il suo seguito di testimonianze, video di persone guarite, fedeli che giurano quanto sia efficace, ecc..

David Gorski racconta di questo particolare ciarlatano per quanto avvenuto in Australia nei giorni scorsi. I genitori di un bambino diabetico, Aidan Fenton, hanno deciso di partecipare a uno dei seminari di Xiao (una settimana per 1800 dollari). La pratica prevede di far digiunare il malato per 3 giorni mentre deve sottoporsi a sedute di Paida. Durante quella settimana, una mattina, Aidan è morto nella sua camera. Non si sa ancora la causa precisa della morte e soprattutto se i genitori avessero interrotto l’insulina, ma il sospetto che far digiunare un bambino tre giorni mentre lo si tortura sia la causa è molto forte, anche perché la sera prima Aidan era stato male (Xiao interpreta il vomito occorso come “benefico” perché indice di “disintossicazione”).

Vi sono vari siti che trattano l’argomento e aggiungono particolari (come i guai giudiziari precedenti di Xiao, la sua storia, ecc..). Sono tutti in inglese (non ho trovato nulla in italiano), ma per chi è interessato la storia di Aidan Fenton è tragicamente simile a quella di Clara Palomba, la sedicenne fiorentina diabetica morta perché i genitori, seguendo i consigli di una ciarlatana, le sospesero l’insulina.

Sia Salvo Di Grazia, l’autore dell’articolo su Clara, sia David Gorski scrivono con lo stesso motivo. Contrastare la malsana idea che tenta di giustificare le pratiche dei ciarlatani con il classico “che male vuoi che faccia”.

Articoli su Aidan Fenton:
http://www.mamamia.com.au/news/slapping-therapy-death/
http://www.9news.com.au/national/2015/05/01/04/29/diabetic-sydney-boy-dies-after-slap-therapy
http://www.dailytelegraph.com.au/news/nsw/aidan-fenton-7-was-made-to-fast-before-slapping-therapy-then-he-vomited-and-died/story-fnpn118l-1227329281935
http://news.xinhuanet.com/english/china/2012-09/07/c_131835042.htm

Articoli su Clara Palomba:
http://medbunker.blogspot.it/2010/05/che-male-vuoi-che-faccia3.html
http://attivissimo.blogspot.it/2010/05/si-puo-morire-di-antiscienza-sedici.html

Immagine: By Leandro Izaguirre (1867 – 1941) (Mexican), via Wikimedia Commons


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.