stiamo tranquilli…

Gearbox: sei notizie sull’auto, più una – #5

0 commenti

A cura di @jeby.

Bentornati al settimanale appuntamento con sei notizie sul mondo dell’auto, più una.

Nella puntata di oggi: donne al volante, la 911 si prende una pausa, Model 3 vende, Model X brucia per 5 giorni, presentano dei SUV, si spengono e riaccendono autovelox. In più: i CEO che se ne vanno.

Prima – Vecchiette da record

Un paio di appuntamenti legati alla storia (e al futuro) dell’auto. A Roma, per chi non lo sapesse, il sabato mattina è possibile visitare gratuitamente il Museo Storico della Motorizzazione Militare, previa prenotazione.

In questi giorni invece, fino a domenica 10 Giugno, è in corso a Torino il Salone dell’Auto del Parco Valentino. In mostra molte anteprime, prototipi, e sfilata di storiche.

A proposito di storiche: una Ferrari 250 GTO dalla particolare livrea è stata battuta alla cifra di 70 milioni di euro, quasi il doppio rispetto ad un’altra Ferrari 250 GTO battuta qualche anno fa alla già stratosferica cifra di 38 milioni di euro.

Parlando di glorie passate, Jalopnik dedica un articolo alla prima pilota automobilista in assoluto, Hélène “Snail” van Zuylen, e alla struggente storia di Kathleen “Kay” Defries dai difficili inizi nelle corse fino all’incidente che ne stroncò la promettente carriera.

Seconda – Emissioni, prendiamoci una pausa (di produzione)

Sembra non esserci fine agli strascichi delle vicende del dieselgate. Pare che Mercedes sarà multata dalle autorità tedesche per aver messo in circolazione vetture diesel non a norma, tra cui 5000 Vito e 80000 Classe C. La multa
ammonterebbe a 3.75 miliardi di euro
.

Sempre per motivazioni legate alle emissioni, il gruppo VAG si vede costretto a sospendere la vendita di Porsche 911 e Cayenne, e a sospendere la produzione di molti altri veicoli prodotti dalla casa di Wolfsburg. Lo stop momentaneo alla produzione servirebbe a consentire al gruppo tedesco di effettuare tutti i controlli e le omologazioni secondo i nuovi cicli WLTP.

Terza – Model 3 is the magic number

Buone notizie per Tesla, quasi. Secondo la Casa, la Model 3 sarebbe la mid-size sedan più venduta in USA, nonostante il fatto che circa un quarto dei preordini siano stati cancellati. Le cose potrebbero non andare benissimo, dato l’elevato costo di produzione del modello. In compenso Consumer Report, dopo gli aggiornamenti, consiglia l’acquisto della Model 3. Sempre Model 3 è protagonista del primo video tear down della batteria, mentre la casa di Elon annuncia la Model Y e forse, in futuro, una nuova compatta 2 volumi. In più: continua lo sviluppo sulla nuova Roadster.

La concorrenza però non sta a guardare: Nissan vende altre 37 mila Leafs in Europa, raggiungendo quota 100 mila, Daimler presenta 2 prototipi di veicoli commerciali elettrici, Honda si allea con GM per lo sviluppo delle
batterie.

Quarta – Collisioni automatizzate

Proprio GM ha recentemente fatto archiviare, con un risarcimento, una causa legale relativa ad un incidente tra un’auto con sistema a guida
completamente autonoma e un motociclista
. La stessa GM ha deciso di espandere il sistema semi-automatico Super Cruise su tutte le  Cadillac.

Intanto le indagini relative all’incidente che ha visto una Tesla X schiantarsi contro un guard rail in California, rivelano che l’Autopilot ha accelerato e sterzato verso l’ostacolo, senza che il guidatore riprendesse il controllo. Inoltre, la batteria ha ripetutamente preso fuoco per 5 giorni.

Secondo uno studio del Touring Club Svizzero molti sistemi di guida semi-autonoma diffusi in molte vetture avrebbero seri problemi a riconoscere cicli
e motocicli quando non si trovano al centro della carreggiata
.
Il mondo delle due ruote comunque non sta a guardare, KTM ad esempio sta mettendo a punto un sistema di Adaptive Cruise Control e Blind Spot Detection.

Quinta – Le novità auto del 2018

Nuova stagione in arrivo, è il momento di rinnovare le proposte commerciali! Vento di novità in casa FCA, Marchionne conferma che in futuro vedremo una 500 elettrica tutta nuova e anche una 500 Giardiniera e si lascia andare qualche previsione su future Chrysler e Dodge.

Intanto continua il lavoro congiunto di Toyota e BMW, che nel corso dell’anno rilasceranno rispettivamente la nuova Supra e la nuova Z4, basate sulla stessa architettura, su cui lavoravano già dal 2012. Toyota probabilmente farà correre la nuova Supra in gare NASCAR, mentre BMW ha già fatto provare il prototipo si Z4 ai giornalisti.

Le novità non finiscono qui: il 2018 ha un calendario fitto di nuove uscite, soprattutto per quanto riguarda i SUV, segmento in continuo boom.

Porsche testa la nuova Macan, Audi presenta il Q8, BMW rinnova X5, la Renegade si tira le rughe al Parco Valentino.

Invece Mazda dovrebbe presentare la nuova 3, una tra le berline medie 2 volumi più attese del prossimo anno, soprattutto per le novità motoristiche, al salone
di Los Angeles
.

Sesta – Tutor solo tu mi prendi sempre più

Si prevede un estate calda sulle strade italiane. Infatti il sistema Tutor è stato ufficialmente spento, in seguito ad una sentenza per violazione di brevetto, e per ora le forze dell’ordine sono state costrette a tornare all’uso dei classici autovelox.

Il nuovo sistema a sostituzione del Tutor dovrebbe entrare in funzione il 15 Luglio.

RetromarciaAgosto Giugno, azienda mia non ti conosco

Cambio di stagione, cambi al vertice. Annette Winkler si dimette da CEO di Smart, Giles Taylor, capo del design di Rolls-Royce, lascia la compagnia, Jean-Marc Gales abbandona il posto di CEO di Lotus, gli succede Feng Qingfeng vicepresidente di Geely, il colosso cinese che ha comprato la piccola casa inglese, giù nota per aver
comprato Volvo.

 

Immagine da Wikimedia Commons.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.