stiamo tranquilli…

Perché si parla del tabaccaio di Pavone Canavese

0 commenti

A cura di @Saeliçar le Rouge.

Il Fatto Quotidiano racconta che a Ivrea si è tenuta una fiaccolata per esprimere solidarietà nei confronti di Franco Iachi Bonvin, il tabaccaio di Pavone Canavese accusato di aver ucciso un ladro che, con due complici, stava rubando nel suo negozio.

La dinamica dei fatti è ancora al vaglio degli inquirenti, ma secondo l’autopsia, Bonvin avrebbe esploso i colpi dall’alto verso il basso, una versione diversa rispetto a quella fornita agli inquirenti subito dopo il fatto. I cittadini di Pavone Canavese non hanno dubbi e difendono a spada tratta il signor Bonvin invocando la “legittima difesa”. Tra di loro c’è anche il sindaco di Ivrea Stefano Sertoli, presente a titolo personale, e un altro consigliere regionale leghista Mauro Fava che invoca le maniere forti: “Servirebbe una legge più severa verso chi va a delinquere come fanno in certi paesi che se vai a rubare anche solo il minimo, un esempio stupidissimo, ti tagliano la mano, vedi che forse incomincerebbero a calmarsi un pò invece che entrare ed uscire dalla galera”.

La scorsa settimana aveva raccontato di avere ucciso un rapinatore lo aveva aggredito, ricevendo il sostegno di Matteo Salvini: ma la sua versione non torna
Continua a leggere: Perché si parla del tabaccaio di Pavone Canavese
Fonte: il Post Italia

 

 

“fiaccole”by Al Jordan is licensed under CC BY-SA 2.0


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.