stiamo tranquilli…

Una serata scapigliata a ricordare la Rai Tre di Guglielmi

0 commenti

Un articolo su Esquire rievoca la direzione dell’intellettuale e critico letterario Angelo Guglielmi a Rai3 (’87-’94) usando come spunto un omaggio della Triennale con alcuni dei protagonisti di quell’epoca del canale televisivo:

Il ritratto della Rai Tre di Guglielmi, dove si sperimentava sempre e ci si divertiva, è sembrato quasi stupefacente, se confrontato alla fabbrica di frustrazione e solitudine che è gran parte dell’industria culturale di oggi. Colpisce anche la libertà e la franchezza con cui i protagonisti di quella vicenda si rivolgono l’uno con l’altro: «Gad Lerner è il solito stronzo di sempre», ha dichiarato Michele Santoro, non per gioco, ma a denti stretti. Lerner aveva appena ricordato la militanza giovanile del collega in Servire il popolo, la più dogmatica tra le formazioni marxiste-leniniste di fine anni Sessanta. Santoro al tempo aveva appena 17 anni. «E poi», ha aggiunto Santoro, «noi di Servire il popolo siamo scomparsi, mentre voi di Lotta Continua siete arrivati ovunque».

A cura di @H.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.