stiamo tranquilli…

2035: niente più motore a combustione interna?

0 commenti

Da quando l’International Energy Agency ha tracciato una road map per raggiungere le zero emissioni climalteranti per il 2050, sono molte le nazioni che hanno dichiarato di voler intraprendere questo sentiero.

Tra le tappe fondamentali ci sono:

  • Al 2030 il 60% delle vendite globali di auto deve essere rappresentato da veicoli elettrici
  • Dal 2035 non si dovranno più vendere più auto a combustione interna, nel mondo

In Europa non è chiaro come sarà recepita la road map, e ad esempio non è noto se l’Europa vieterà direttamente i motori a combustione interna o semplicemente userà le norme Euro VII per esasperare i limiti sugli inquinanti, e abbasserà i target sulle emissioni di CO2 in modo tale da portare alla naturale dismissione del motore “termico”, ma senza dettare esplicitamente una scelta tecnologica. Qui una storia sul difficile equilibrio tra industria e legislazione sulle emissioni inquinanti, con gli Euro VII a tutt’oggi ancora discussi e, parrebbe, rilassati.

Quattroruote prova a fare chiarezza intervistando il presidente dell’UNRAE, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli esteri.

edit: il 14 luglio 2021 la Commissione Europea ha pubblicato la sua proposta, commentata da Politico.

A cura di @jeby

Immagine di apertura via WikiMedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.