stiamo tranquilli…

David Foster Wallace lettore, insegnante e filosofo

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Su Internazionale, Chrstian Raimo propone un’analisi dell’opera di David Foster Wallace cercando di smontare i fastidiosi e fuorvianti stereotipi che circolano su di essa.

Cosa avrebbe scritto David Foster Wallace a proposito dei social network? Come avrebbe raccontato il movimento Occupy Wall street? E l’elezione di Donald Trump? E la crisi della democrazia rappresentativa? E il #MeToo? C’è una dolorosa ovvietà nel constatare il vuoto di riflessione e d’immaginazione, di parole, di concetti inediti, di quella complessità febbrile che ha lasciato uno scrittore come lui, nel racconto e nell’analisi del mondo. Il Wallace sempre politico, sia quando interveniva nel dibattito pubblico sia quando scriveva romanzi, racconti, saggi, reportage. L’autore che genera allo stesso tempo ammirazione e inadeguatezza in chi lo legge.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.