stiamo tranquilli…

Davvero i funghi possono salvare il mondo?

0 commenti

A partire da un capolavoro, L’ordine nascosto di Merlin Sheldrake, si è acceso il dibattito sul più misterioso tra i regni naturali, i funghi. Ne scrive Francesco Di Vita su Esquire, in un articolo corredato da fotografie meravigliose.

È di questi giorni la notizia che Ann Arbor (Michigan) è la sesta città statunitense a depenalizzare la psilocibina, ossia il più importante principio attivo dei “funghi magici”. In appena due anni analoghe iniziative di portata storica stanno attraversando gli USA, dove a partire da Denver (Colorado), spinti dagli inoppugnabili risultati scientifici circa le loro potenzialità terapeutiche, si è deciso di far tornare nell’alveo della legalità alcune sostanze psichedeliche. In California – a Santa Cruz e a Oakland – si è andati addirittura oltre, arrivando a depenalizzare tutte le piante enteogene (non rientrano nella misura giusto gli psichedelici di sintesi, per quanto spesso provenienti in ultima istanza a loro volta da piante e funghi – il sassafrasso nel caso dell’MDMA e la claviceps purpurea, un fungo parassita della segale, per quanto riguarda l’LSD). Completano l’elenco delle città dove è stata depenalizzata la psilocibina Portland (Oregon) e Michigan City (Indiana).

Immagine da NeedPix


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.