stiamo tranquilli…

FT: Il reddito minimo universale è meno costoso e più utile di quanto si pensi

FT: Il reddito minimo universale è meno costoso e più utile di quanto si pensi

0 commenti

L’idea da cui partire è considerare il reddito minimo universale come un’imposta negativa sul reddito, ossia come deduzione fiscale piatta rimborsabile. Ne parla Martin Sandbu in questo articolo del Financial Times tradotto dal Fatto Quotidiano.

VARREBBE IL 5% DEL PIL – Se prendesse la forma di una deduzione sulle tasse e fosse accompagnato da un paio di semplici riforme di ottimizzazione fiscale, il basic income potrebbe essere versato alla totalità della popolazione e garantire 8.500 euro l’anno a tutti, con l’ulteriore vantaggio di abbattere l’elusione e l’evasione delle imposte. Ecco la ricetta per un reddito universale sostenibile, basato sull’economia del Regno Unito

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.