stiamo tranquilli…

I satelliti spia del popolo [EN]

0 commenti

A cura di @werner58.

L’esperto di armi nucleari Joshua Pollack discute delle recenti notizie sulla costruzione di nuove basi missilistiche nordcoreane, nell’ambito più generale della rivoluzione dell’Open Source Intelligence.

Grazie alla disponibilità di lanci spaziali a basso costo per satelliti miniaturizzati,  aziende private come Planetlabs oggi possono fotografare tutta la Terra ogni giorno, e osservare aree specifiche a risoluzioni simili a quanto disponibile alle superpotenze durante la Guerra Fredda. Queste immagini sono acquistabili sul mercato a prezzi relativamente bassi: in un’epoca in cui nessuno può nascondersi, è concepibile per delle organizzazioni private verificare le affermazioni dei governi e delle loro agenzie di intelligence.

Le conseguenze politiche di queste recenti innovazioni sono ancora da scoprire; Pollack, fra molte altre, ci pone questa domanda:

If you’re old enough, you will remember how we got into the war in Iraq. You might recall, in particular, what the Bush White House did with raw intelligence about weapons of mass destruction programs […] Now, imagine that in 2002, American civil society had been equipped with its own powerful WMD intelligence apparatus. Would it have made any difference? It’s hard to say. Were there any relevant indicators? Would anyone have listened if they were found?

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.