stiamo tranquilli…

La Gkn e il tradimento dell’Europa sociale

La Gkn e il tradimento dell’Europa sociale

0 commenti

Alla luce dei licenziamenti che hanno coinvolto i lavoratori della multinazionale britannica GKN nella sede di Campi Bisenzio, la ricercatrice Aurélie Dianara ripercorre su Jacobin Italia la storia del rapporto tra le istituzioni politiche europee e il mondo del lavoro.

Non se ne parla molto nei giornali, ma nel frattempo nel nord industriale dell’Inghilterra, gli operai della Gkn Driveline Birmingham vivono da mesi una situazione molto simile a quella di Campi Bisenzio. Nel gennaio 2021, Gkn annuncia la chiusura, prevista per il 2022, del suo sito automobilistico di Chester Road, a Erdington – anch’esso uno storico sito dell’industria metalmeccanica britannica che data dagli anni Trenta. Si parla di almeno 519 persone licenziate, e fino ad altri 1.000 lavoratori della supply chain che perderanno il posto di lavoro.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.