stiamo tranquilli…

Morti sul lavoro: persone e non numeri

Morti sul lavoro: persone e non numeri

0 commenti

Michele Zizzari su AgoraVox Italia racconta la sua battaglia per sensibilizzare il Paese sulle «morti bianche».

«Mor te bianca per caustica ironia» scrivei. E’ un gioco tanto raffinato quanto ignobile “sbiancare” le morti e il peggior giornalismo (cioè quasi tutto) da noi lo esercita ogni giorno, salvo quando c’è appunto «lo sdegno d’occasione» che però viene dimenticato tre secondi dopo, invocando «snellimento delle procedure» (cioè meno controlli) per aiutare le aziende, la “crescita”, il Pil e via con le marchette.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.