stiamo tranquilli…

Nell’abbraccio del Sole

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Un articolo pubblicato su Scienza in Rete descrive obiettivi e strumenti di Parker Solar Probe, la sonda della Nasa, lanciata il 12 agosto scorso, realizzata per studiare da vicino l’attività della corona solare. La sonda deve il suo nome a Eugene Newman Parker, astrofisico statunitense a cui si deve la teoria su quel flusso incessante di particelle cariche che si origina nella zona più esterna dell’atmosfera del nostro Sole e al quale lo stesso scienziato diede a suo tempo il nome di “vento solare”.

Bloccato sulla torre di lancio, a un paio di minuti soltanto dal lift off, con un sensore che segnala pressioni anomale nel circuito dell’elio del razzo vettore Delta IV Heavy: niente male come inizio dell’avventura spaziale di Parker Solar Probe. Fortunatamente il problema viene risolto in fretta e il disguido comporta solamente il momentaneo rinvio del lancio, avvenuto con pieno successo il giorno seguente.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.