stiamo tranquilli…

Odio, solitudine e bruttezza: la community degli “incel”

0 commenti

Su suggerimento di @Vic.

Valeria Montebello su Linkiesta ci parla del mondo degli incel, termine di matrice anglosassone che indica maschi single non per propria scelta:

Gli Incel sono sempre di più, una comunità chiusa, con le loro regole e i loro programmi d’azione. Negli anni si sono talmente radicalizzati che non esiste quasi più confronto con la realtà, non ci vogliono nemmeno più provare ad abbordare una donna – parlano solo fra loro. A parte l’impossibile piramide della bellezza da scalare e alcuni termini che si possono imparare, i mantra Incel sono impossibili da capire per un estraneo perché fanno parte di un sistema ideologico complesso e sigillato. Ci sono sottogruppi Incel per i quali il punto non è nemmeno più la bruttezza: le categorie diventano arbitrarie e ontologiche. Allora ci si fissa, per esempio, sulla mandibola/simbolo di virilità.

Immagine: Cristo di fronte a Pilato, Hieronymous Bosch, dettaglio


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.